Quali vetri auto è possibile oscurare con le pellicole?

Quali vetri auto è possibile oscurare con le pellicole?

I benefici di avere i vetri oscurati per i vetri dell’auto con le speciali pellicole

Come abbiamo già scritto, l’oscuramento dei vetri dell’auto è una pratica sempre più utilizzata.

Oggi le pellicole oscuranti sono diventate un accessorio applicato con frequenza per gli indubbi benefici, infatti filtrando i raggi solari  si ottengono vantaggi a catena: la diminuzione dell’abbaglio; la riduzione della temperatura dell’abitacolo, quindi il minor ricorso al climatizzatore e, in definitiva, un netto risparmio sui consumi di carburante e anche sui tassi di inquinamento.

Non solo.

Le pellicole applicate ai vetri aumentano la sicurezza in auto, infatti in caso di impatto e rottura dei cristalli i frammenti di vetro vengono trattenuti dalla pellicola, proteggendo i passeggeri. 

Infine, le pellicole garantiscono una maggiore privacy da sguardi indiscreti e bloccando i raggi ultravioletti dannosi la salute degli occhi della pelle dei passeggeri viene preservata.

Le normative vigenti in  materia di oscuramento dei vetri auto

Nel 2002 è stata introdotta una normativa specifica, con la circolare ministeriale N.1680/M360 del 08.05.2002 sono stati definiti i criteri da rispettare, un provvedimento dovuto all’adeguamento dell’Italia alle norme europee sulla libera circolazione delle merci,   che stabilisce che non si può vietare di commercializzare in Italia un prodotto che ha ottenuto già l’approvazione di un altro Stato membro e che dunque può circolare liberamente all’interno del suo territorio.

E’ possibile applicare le pellicole oscuranti solo sui vetri posteriori: laterali posteriori e sul lunotto.

Le pellicole oscuranti perciò devono rispettare i seguenti requisiti:

1) sulle pellicole deve essere visibile il marchio identificativo del loro costruttore, in modo tale che in caso di controlli, le autorità preposte siano in grado di verificarne la legalità.

2) la pellicola deve essere omologata per il vetro sul quale viene applicata ed è necessario possedere il relativo certificato di omologazione

Secondo le direttive Europee, non possono essere quindi applicate pellicole oscuranti sul parabrezza e nemmeno sui vetri laterali anteriori, a causa della necessità di garantire al conducente una visuale di almeno 180°, mentre possono esserlo sul lunotto posteriore, sempre che vi siano specchi retrovisori esterni tanto a destra quanto a sinistra

La violazione di queste disposizioni comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa che va da 84 euro a 335 euro, come stabilito nell’Art. 71 comma 6 del Codice della strada. Questo perché l’illegittimo utilizzo della schermatura rende il mezzo sul quale essa è stata installata difforme da quanto previsto dal regolamento del Codice della Strada.

È importante ricordare che l’utilizzo delle pellicole adesive sui vetri dell’auto non determina l’aggiornamento della carta di circolazione

Quali vetri auto si possono oscurare

Come applicare le pellicole

Benché le pellicole oscuranti per i vetri dell’auto siano in libero commercio, è importante avere esperienza su come procedere alla corretta applicazione.

I passaggi chiave sono diversi e il fatto di farli in modo appropriato permette di avere risultati corretti e longevi. Sbagliando il modo di applicare le pellicole si possono infatti creare bolle e scollature che nel breve tempo determinano il deterioramento della pellicola e quindi la totale perdita d’effetto.

Conviene quindi rivolgersi a centri specializzati che si avvalgono di installatori esperti, preparati all’esecuzione di tutti quei passaggi, necessari a garantire le funzioni che i vetri oscurati devono assolvere.

Come i nostri centri vetro auto presenti in 6 città in Emilia Romagna presso i quali  offriamo solo le migliori pellicole oscuranti esistenti in commercio e ci avvaliamo solo di installatori di comprovata esperienza decennale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici sui Social per restare aggiornato!

VETRO AUTO – Facebook

VETRO AUTO – Instagram

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 1 =